Ultimo Aggiornamento:Giovedì 24 Agosto 2017
Home Le Strade Dei Vini e dei prodotti tipici

Le Strade Dei Vini e dei prodotti tipici
La Strada del Prosecco PDF Stampa Email

La strade del prosecco

La Strada del Vino Prosecco è la prima nel suo genere creata in Italia. Essa si snoda per 47 km nella provincia di Treviso, fra i colli di Conegliano, del Feletto, del Quartier del Piave e di Valdobbiadene, ai piedi delle prealpi Venete attraversando i paesi di Costa, Rua, San Pietro di Feletto, Refrontolo, Pieve di Soligo, Solighetto, Farra, Col San Martino, Guia, Santo Stefano e San Pietro di Barbozza. La strada è stata definita un poetico andare fra colline coperte di vigneti e paesi che ospitano antiche locande e trattorie immerse in paesaggi di straordinaria bellezza oltre che le abbazie di Follina e San Pietro di Feletto, il Molinetto della Croda e ovviamente il centro storico di Conegliano patria dell'artista Gianbattista Cima genio del rinascimento italiano.

Prenota
 
La Strada dei Vini Rossi del Piave PDF Stampa Email

La strada dei Vini Rossi del Piave

A destra e a sinistra del Piave si snoda un lungo percorso enoturistico di oltre 150 chilometri, che dalla laguna di Venezia si addentra nei territori della Provincia di Treviso fino alle Prealpi, da Roncade a Portobuffolè, da Conegliano a Oderzo e Motta di Livenza.
Le caratteristiche orografiche del territorio con sabbie, ghiaie e argille hanno da sempre favorito la coltura della vite (Cabernet, Merlot, Pinot Nero, Raboso), mentre la cultura tradizionale è stata invece impregnata dalle testimonianze dei Templari e dalla dominazione veneziana.
Il percorso può far tappa nelle chiese di S.Giorgio con il famoso affresco dell'Ultima Cena, il Tempio di Ormelle, alla Torre di Rai, alla zona acheologica di Oderzo, alla casa di Gaia da Camino a Portobuffolé.

Prenota
 
La Strada dei Vini del Montello PDF Stampa Email

La strada dei Vini del Montello

Nel cuore della Marca Trevigiana si erge il primo rilievo: la collina del Montello, definito per secoli Il Bosco della Serenissima, perchè costituiva la fonte di approvvigionamento di legname per l'Arsenale di Venezia. Durante la Prima Guerra Mondiale divenne poi teatro delle più sanguinose e decisive battaglie. Purtroppo, Francesco Baracca pose fine qui alle sue imprese aeree. Ora è un luogo delizioso per il panorama che si apre verso il fiume Piave e per la ricchezza della natura e dei suoi prodotti: funghi, castagne e vitigni. Recentemente è stata denominata una Strada dei Vini del Montello, tra i quali si possono elencare:
Prosecco DOC, Merlot, Cabernet, Chardonnay, Pinot Bianco e Grigio.

Prenota
 
«InizioPrec.12Succ.Fine»

Pagina 1 di 2